CONDIZIONI GENERALI

I sottoscritti:

 

2) Madzuli Agency, con sede sociale a 20121 Milano, Bastioni di Porta Nuova 21. rappresentata dal signor Kevin GEETS, direttore, denominata nel prosieguo “Prestatore d’opera”, convengono e stipulano quanto segue.

Articolo 1: Oggetto delle prestazioni fornite

Con la firma del presente contratto, il Committente conferisce l’incarico al Prestatore d’opera, il quale accetta, per l’esecuzione delle prestazioni su base autonoma.

Articolo 2: Durata del contratto

Il contratto decorre dalla data di sottoscrizione del presente documento e resta efficace per il periodo concordato riportato al paragrafo “Durata”. Tale periodo viene prorogato tacitamente di 1 anno, salvo disdetta da comunicarsi da una delle parti entro un termine massimo di 3 mesi prima della scadenza del contratto in corso. La disdetta deve essere effettuata a mezzo lettera raccomandata con spedizione di ritorno. Tale lettera deve obbligatoriamente a pena di nullità indicare la durata e la data di decorrenza del termine di disdetta.

Articolo 3: Prezzo

3.1. Per l’esecuzione della prestazione viene considerata una tariffa oraria di 85,00 euro (Iva esclusa se applicabile). Gli importi dovuti e comunicati dal Committente al Prestatore d’opera saranno fatturati mensilmente e dovranno essere saldati entro 15 giorni dalla data di emissione della fattura mediante bonifico bancario all’IBANIT03U0200801600000105048217 e BIC UNCRITMMXXX del Prestatore d’opera.

3.2. Eventuali incarichi aggiuntivi e ulteriori modifiche della portata o delle funzionalità saranno eseguite sulla base della tariffa oraria riportata sopra, salvo accordi diversi.

3.3. In caso di pagamento tardivo eventuali sconti individuali concessi caso per caso a singoli clienti decadono automaticamente ed il Committente sarà tenuto a corrispondere legittimamente anche senza costituzione in mora interessi di ritardato pagamento pari al 10% su base annua, oltre a un risarcimento danni del 10% sul totale fattura con un minimo di € 125.

Al contempo, il Committente è tenuto a rimborsare integralmente tutte le spese per procedimenti in via giudiziale ed extragiudiziale di qualsiasi natura (compresi gli onorari e i costi di un avvocato) sostenuti dal Prestatore d’opera in seguito al mancato adempimento da parte del Committente dei propri obblighi (di pagamento).

3.4. I progetti Web lasciati in sospeso dal Committente non danno diritto alla sospensione dei pagamenti. I percorsi relativi ai progetti di marketing on-line non possono essere sospesi per motivi di programmazione.

3.5. Il Prestatore d’opera si riserva il diritto di sospendere l’ulteriore adempimento dei propri obblighi fino al saldo completo di tutti gli importi a lui dovuti. Fino a tale momento, anche tutte le bozze restano di proprietà del Prestatore d’opera.

3.6. Le eventuali contestazioni devono essere presentate in forma scritta al Prestatore d’opera entro otto giorni dalla data di emissione della fattura, senza che questo possa comportare proroga o sospensione dei pagamenti.

3.7. I pagamenti vengono sempre attribuiti alla fattura scaduta più vecchia e viene data la precedenza agli interessi dovuti, ai risarcimenti danni ed ai costi.

Articolo 4: Esecuzione delle prestazioni

4.1. L’esecuzione delle prestazioni sarà avviata soltanto previo saldo della fattura di anticipo.

4.2. Il Prestatore d’opera eseguirà il proprio incarico al di fuori di ogni rapporto di dipendenza, in piena autonomia. Il Prestatore d’opera deciderà liberamente in merito alla modalità di organizzazione del proprio incarico. Egli offrirà i propri servizi secondo la modalità e le tempistiche scelte e non è tenuto a fornire giustificazione in merito all’eventuale indisponibilità per malattia, vacanze, eccetera.

4.3. Ai fini dell’esecuzione di determinati incarichi specifici, il Prestatore d’opera può avvalersi di terzi sotto la propria guida e responsabilità specifica. Tali soggetti terzi non potranno essere considerati in alcun modo come dipendenti del Committente. Il Committente non vanta in alcun modo il diritto di esercitare alcun potere su di essi e dovrà astenersi dall’intrattenere contatti diretti con essi.

4.4. Il Prestatore d’opera si riserva, altresì, il diritto di acquistare determinati beni mobili immateriali (sic domini web ed altro relativo alla esecuzione della prestazione) o servizi presso i fornitori destinati alla rivendita, senza che egli possa essere ritenuto responsabile in caso di errore tecnico, accidentale, intenzionale, non intenzionale, inadempienza del fornitore. Il Prestatore d’opera si impegna, ove possibile, a fornire supporto e consulenza al Committente in relazione alle misure da adottare nei confronti del fornitore.

4.5. Il Committente fornirà al Prestatore d’opera tutte le informazioni e documenti necessari per l’esecuzione degli incarichi e comunicherà tempestivamente al Prestatore d’opera tutte le modifiche utili per l’esecuzione degli incarichi richiesti. Il Committente assicura che il materiale fornito non costituisce violazione dei diritti di proprietà intellettuale o diritti analoghi di terzi e che egli è interamente autorizzato a concedere i diritti menzionati nel presente contratto. Il Committente tiene indenne il Prestatore d’opera per tutti i danni che possono derivare dall’asserita violazione di tali diritti di terzi.

4.6. Il Prestatore d’opera non è autorizzato a stipulare contratti a nome del Committente, né a vincolare il Committente in alcun modo.

4.7. La consegna delle opere eseguite può essere effettuata solo una volta che è stato saldato il 90% delle fatture. La cessione del codice sorgente e dei diritti di proprietà intellettuale correlati al progetto visivo del sito Internet può avvenire solo una volta che il Committente ha saldato l’intero importo come da contratto.

Articolo 5: Responsabilità

5.1. Tutti beni di proprietà del Committente e affidati al Prestatore d’opera vengono conservati a rischio del Committente.

5.2. Il Prestatore d’opera si impegna a eseguire con la professionale diligenza cura tutti i servizi per i quali egli è stato incaricato. Tutte le prestazioni del Prestatore d’opera riguardano anche l’obbligo di mezzi.

5.3. Il Prestatore d’opera non è da ritenersi responsabile in relazione a errori nell’esecuzione imputabili a input insufficiente o errato da parte del Committente.

5.4. Il Prestatore d’opera non può essere ritenuto responsabile per errori suo o dei propri incaricati, ad eccezione del caso di dolo.

5.5. Indipendentemente dalla causa, dalla forma o dall’oggetto di rivendicazione per la quale viene invocata la responsabilità, il prestatore d’opera non può essere in alcun caso ritenuto responsabile per danni consequenziali quali, ad esempio, la perdita di utili attesi, diminuzione del fatturato, aumento dei costi operativi, perdita di clientela, eccetera.

5.6. Anche in caso di frode, la responsabilità del Prestatore d’opera in relazione ai servizi forniti al Committente resta in ogni caso limitata al rimborso del prezzo corrisposto dal Committente o alla nuova esecuzione dei servizi, a discrezione del Prestatore d’opera. La responsabilità totale del Prestatore d’opera non può in nessun caso essere superiore all’importo corrisposto dal Committente al Prestatore d’opera per i servizi che hanno dato origine al risarcimento danni.

5.7. Al verificarsi di casi di forza maggiore quali, ad esempio, scioperi, disordini, misure amministrative e altri eventi inattesi sui quali il Prestatore d’opera non ha alcun controllo, il Prestatore d’opera viene esonerato dai propri obblighi, senza diritto per il Committente di richiedere alcuna riduzione di prezzo o risarcimento danni.

5.8. Per quanto riguarda i servizi erogati da fornitori terzi, il Prestatore d’opera declina qualsiasi responsabilità ulteriore o diversa da quella che tali fornitori terzi sono disposti ad accettare per i loro prodotti o servizi.

5.9. Fermo restando quanto stabilito ai paragrafi di cui sopra, relativamente al software vale quanto segue: in nessun caso può essere garantito il perfetto funzionamento di una configurazione di un computer (l’intero hardware e software), sia per fattori esterni (blackout elettrico, fulmini, eccetera) che per fattori propri della configurazione del computer (difetti, problemi di rete, errori non riscontrati del software di sistema e nell’applicativo, eccetera), pertanto si possono verificare perdite impreviste (anche totali) di programmi e/o dati. Il Committente accetta che tali aspetti esulino dalla responsabilità del Prestatore d’opera e si impegna ad installare meccanismi adeguati per la protezione, la conservazione e il ripristino dei dati. Viene previsto un periodo di garanzia di 6 settimane successivamente all’esecuzione del test per l’elaborazione di bug tecnici. Esecuzione del test vale come accettazione provvisoria da parte del cliente. Senza risposta scritta, una volta trascorso un periodo di 6 settimane tale citazione provvisoria diviene definitiva.

5.10. Nel caso in cui il Prestatore d’opera dovesse sviluppare un marchio denominativo, figurativo o un marchio denominativo e figurativo complesso, egli non dovrà rispondere in relazione a un’indagine relativa alla disponibilità di un disegno. Il Committente è tenuto a contattare un ufficio marchi specializzato al fine di verificare se determinati disegni sono stati precedentemente utilizzati o registrati da terzi come marchio, nonché per discutere il carattere distintivo del marchio in questione.

5.11. Il Committente non può in alcun caso utilizzare i servizi acquistati per attuare comportamenti illeciti, perseguibili o per un operato in contrasto con l’ordine pubblico e la buona condotta. Il Prestatore d’opera declina qualsiasi responsabilità in merito e sarà tenuto indenne dal Committente sotto ogni aspetto nel caso in cui tale rivendicazione dovesse essere presentata nei confronti del Prestatore d’opera.

5.12. Il Prestatore d’opera non può essere ritenuto responsabile per eventuali periodi di downtime dei prodotti in hosting presso i propri sistemi, considerato che egli stesso non esercita alcun controllo sul buon funzionamento di tali sistemi e solo un soggetto terzo può essere ritenuto responsabile per essi.

5.13. Il Prestatore d’opera non può essere ritenuto responsabile per eventuali danni causati da terzi (hacker e altri soggetti che abusano dei servizi forniti).

5.14. Eventuali difetti (diversi da quelli di cui all’articolo 5.9) non riscontrabili al momento della consegna devono essere segnalati al Prestatore d’opera mediante lettera raccomandata entro il termine ultimo di un mese dalla consegna. Una volta decorso tale termine il Prestatore d’opera non sarà più da ritenersi responsabile in alcun modo.

5.15. Il Prestatore d’opera non può essere ritenuto responsabile in alcun modo qualora il Committente stesso o un soggetto terzo avesse lavorato al progetto. I costi sostenuti dal Prestatore d’opera al fine di accertare quanto sopra sono a carico del Committente.

Articolo 6: Diritti di proprietà intellettuale

6.1. Con diritti di proprietà intellettuale si intendono tutti i diritti intellettuali, industriali e altri diritti di proprietà (indipendentemente dal fatto che essi siano registrati o meno), compresi ma non limitati ai diritti d’autore, diritti connessi, marchi, denominazioni commerciali, loghi, disegni, modelli o richieste di registrazione come disegno o modello, brevetti, richieste di brevetto, nomi di dominio, know-how, nonché diritti su database, programmi informatici e sistemi a semiconduttori.                                                                                                                                                                                                                                                                         6.2. Entrambe le parti accettano che la bozza di sito (in particolare la struttura delle schermate dello stesso e la navigazione principale) in linea di principio non sarà protetta da Diritti di proprietà intellettuale. Il Committente può pertanto riscontrare una struttura analoga in altri siti sviluppati dal Prestatore d’opera.

6.3. I Diritti di proprietà intellettuale correlati al progetto visivo del sito creato dal Prestatore d’opera possono essere ceduti al Committente previo pagamento completo delle fatture relative a tali prestazioni. Tale cessione è valida del senso più completo, relativamente a tutte le modalità e le forme di utilizzo, per l’intera durata del relativo diritto e a livello mondiale. Inoltre, il cliente riceverà una licenza di utilizzo non esclusiva relativamente a tutti i codici utilizzati per il sito. Tale licenza di utilizzo è valida per la durata della protezione del codice dal diritto d’autore e a livello mondiale. Nel caso in cui il sito contenesse foto o disegni non forniti dal Committente ma acquisiti dal Prestatore d’opera da un sito che mette a disposizione foto e illustrazioni on-line, a pagamento o meno, la licenza di utilizzo che il Committente acquisisce su tali foto e disegni, a seconda delle condizioni, è regolata secondo quanto riportato nel sito di tale biblioteca on-line. Di regola tale licenza di utilizzo non sarà esclusiva. Il Prestatore d’opera non concede alcuna garanzia in relazione a tali foto e illustrazioni.

6.4. I Diritti di proprietà intellettuale correlati al CMS (ovvero al software necessario per la gestione del contenuto del sito) spettano in via esclusiva al Prestatore d’opera o a un soggetto terzo con il quale il Prestatore d’opera ha stipulato un contratto in merito. Previo pagamento di un canone di licenza annuale e con la condizione sospensiva del pagamento completo di tale indennizzo, il Committente acquisisce una licenza di utilizzo non esclusiva e non cedibile su tale software. È fatto divieto al Committente concedere sublicenze a terzi, nonché mettere a disposizione, trasmettere o fare utilizzare il software in qualsiasi modo a terzi, nonché commercializzarlo.

6.5. Il Committente dovrà sempre rispettare i Diritti di proprietà intellettuale del Prestatore d’opera e impegnarsi secondo ragionevolezza al fine di tutelare tali diritti. Il Committente provvederà a informare tempestivamente il Prestatore d’opera in relazione a qualsiasi violazione perpetrata da terzi su Diritti di proprietà intellettuale del Prestatore d’opera di cui egli possa venire a conoscenza.

Articolo 7: Codice sorgente

Con codice sorgente si intende l’intero codice PHP, database file immagine e file sorgente. L’intero codice sorgente del progetto sarà ceduto unicamente una volta che sarà saldato l’importo delle prestazioni di cui al presente contratto. È fatto divieto al Committente di trasferire il codice sorgente o parti di esso tramite canali commerciali o in qualsiasi altra modalità, nonché rivenderlo a terzi senza preventiva autorizzazione scritta del Prestatore d’opera. Il Committente non può altresì utilizzare tale codice sorgente come base per altri siti Internet. La cessione del codice sorgente è pertanto strettamente limitata all’oggetto del presente contratto.

Articolo 8: Servizi di hosting

8.1. Relativamente all’hosting il Prestatore d’opera collabora con un’azienda di hosting specializzata. Una descrizione dei servizi di hosting e la responsabilità di tale partner è riportata nel Service Level Agreement (SLA) di tale partner di servizi hosting. Tale SLA può essere adeguata o modificata dal partner per i servizi hosting. Alla prima richiesta da parte del Committente, il Prestatore d’opera fornirà copia della versione attuale del SLA al Committente.

8.2. I servizi di hosting vengono concessi dal Prestatore d’opera al Committente per l’anno solare, a condizione che venga effettuato il pagamento da parte del Committente relativamente all’importo dovuto. Il listino prezzi attuale può essere richiesto sul sito del Prestatore d’opera e viene aggiornato annualmente. Nel caso in cui il Committente intendesse disdire tale servizio è tenuto a inviare la propria disdetta a mezzo lettera raccomandata al Prestatore d’opera entro il termine ultimo del 1° dicembre. In caso di disdetta tardiva il Committente è tenuto a corrispondere il canone relativo all’anno solare successivo.

Articolo 9: Nome del dominio

Nel caso in cui il Committente ordinasse un nome di dominio tramite il Prestatore d’opera, i diritti correlati a tale nome di dominio spettano unicamente al Committente. Il Prestatore d’opera funge da agente per la gestione di tale nome di dominio, pertanto il Committente corrisponderà il canone annuo dovuto al Prestatore d’opera. Il presente contratto di gestione è stipulato con durata indeterminata e può essere disdetto a mezzo raccomandata entro il termine ultimo di un mese dalla scadenza della registrazione del nome di dominio.

Articolo 10: Obbligo di segreto

Il Prestatore d’opera si impegna, sia nell’arco della durata del contratto che in seguito alla sua risoluzione, in maniera diretta o indiretta, a non divulgare a terzi segreti aziendali e/o informazioni riservate di cui egli possa essere venuto a conoscenza o avere acquisito in occasione dello svolgimento dell’incarico inerenti al Committente, ai suoi prodotti, tecniche e strategie o in relazione ad altre imprese correlate e/o a qualsiasi altra persona che intrattiene rapporti con il Committente. Qualsiasi violazione dell’obbligo di segreto di cui sopra costituisce un’inadempienza grave da parte del Prestatore d’opera in relazione ai propri obblighi.

Articolo 11: Riservatezza e Dati personali

11.1.  Nel quadro dei servizi per il Committente, il Prestatore d’opera elabora i dati personali delle persone di contatto indicate dal Committente. I dati di contatto di tali persone vengono elaborati al fine della “Gestione dei committenti” nonché per entrare in contatto con il Committente in relazione ai servizi. Le persone di contatto vantano il diritto di accesso e di miglioramento dei dati ad esse relativi.

Articolo 12: Referenze

Il Committente esprime il proprio consenso in relazione al fatto che il lavoro svolto dal Prestatore d’opera per il Committente venga inserito in un portafoglio di referenze del Prestatore d’opera.

Articolo 13: Consegna

I termini di consegna sono puramente indicativi e non vincolano il Prestatore d’opera in alcun modo. Un ritardo nella consegna non concede al Committente alcun diritto di rivendicare un risarcimento danni o una riduzione del prezzo, né la risoluzione del presente contratto. Tali termini vengono in ogni caso prorogati qualora il Committente non fornisse tempestivamente informazioni, documenti, originali o immagini, né accettasse (tempestivamente) le prove migliorate, oppure qualora il Committente effettuasse ordini aggiuntivi.

 

Articolo 14: Forza maggiore, eventi catastrofici e caso fortuito

Art. 14.1 Nessuna delle due parti e’ responsabile per guasti imputabili a cause di incendio, esplosione, terremoto, eruzioni vulcaniche, frane, cicloni, tempeste, inondazioni, uragani, valanghe, guerra, insurrezioni popolari, tumulti, scioperi ed a qualsiasi altra causa imprevedibile ed eccezionale che impedisca di fornire il servizio concordato.

Articolo 15:Modifiche

Art. 15.1 Il Prestatore d’Opera si riserva il diritto di variare in qualsiasi momento le condizioni indicate nel presente accordo ed i corrispettivi applicabili al presente contratto, dandone comunicazione via posta elettronica.
Art. 15.2 E’ fatto salvo il diritto del Cliente di recedere entro 15 giorni tramite comunicazione scritta, da inviare via fax o a mezzo posta elettronica. In caso di mancata comunicazione da parte del Cliente, le modifiche apportate si intendono accettate ed entreranno in vigore al primo rinnovo contrattuale.

Articolo 16: Risoluzione del contratto

16.1. L’annullamento di un ordine da parte del Committente è possibile qualora il Prestatore d’opera non abbia ancora iniziato il proprio intervento e a condizione che venga corrisposto un risarcimento danni pari al 30% dell’importo concordato con un minimo di € 1000.

16.2. Il contratto può essere risolto anticipatamente unicamente in caso di inadempienza grave di una delle parti in relazione ai propri obblighi contrattuali e qualora tale inadempienza non venisse giustificata entro otto giorni dalla costituzione in mora inviata a mezzo lettera raccomandata. Il pagamento non tempestivo delle fatture sarà sempre considerato come inadempienza grave ai sensi del presente articolo. In tale ottica, il Prestatore d’opera vanta il diritto di risolvere il contratto con decorrenza immediata e/o bloccare l’accesso ai servizi (ad esempio al sito Internet) in toto o in parte, in maniera tempestiva o meno, nel caso in cui il Committente non onorasse in toto o in parte uno o più obblighi derivanti dal presente contratto. Quanto sopra senza che il Committente possa rivendicare un rimborso degli importi anticipati o qualsiasi altro risarcimento danni. Inoltre, il Prestatore d’opera vanta il diritto di risolvere legittimamente il presente contratto con decorrenza immediata e senza ulteriore costituzione in mora nel caso in cui il Committente venisse dichiarato in stato di fallimento, avesse richiesto o accettato il concordato preventivo o si trovasse in una situazione di sospensione dei pagamenti in senso più generale.

17.2. In ogni caso di risoluzione anticipata del contratto il Committente è tenuto a saldare il corrispettivo per tutti i servizi erogati, oltre ai costi che il Prestatore d’opera ha dovuto sostenere in seguito a tale risoluzione, maggiorati di un risarcimento danni forfettario pari al 30% dell’importo che il Prestatore d’opera avrebbe potuto ancora fatturare al Committente nel caso in cui il contratto fosse stato eseguito integralmente. L’eventuale anticipo corrisposto non deve essere comunque restituito dal Prestatore d’opera. Inoltre, il Prestatore d’opera si riserva il diritto di richiedere un risarcimento danni superiore nel caso in cui il danno effettivamente subito fosse superiore al danno forfettario di cui sopra.

17.3. In caso di risoluzione del presente contratto il Prestatore d’opera restituirà tempestivamente al Committente tutti gli strumenti di lavoro e i documenti (quali, tra l’altro, listini prezzi, materiale di pubblicazione, dati tecnici e commerciali, campioni, eccetera) e qualsiasi altra informazione messagli a disposizione dal Committente.

18: Clausola risolutiva espressa

18.1 Il presente contratto si intende automaticamente risolto ai sensi dell’art. 1456 del codice civile per inadempimento anche di una sola delle obbligazioni previste a carico del Committente.

Articolo 19: Nullità e precedenti

19.1. La nullità o la non eseguibilità di una previsione del presente contratto non pregiudica in alcun modo la validità e l’eseguibilità delle restanti previsioni del presente contratto. Le parti sostituiranno la previsione nulla con una che si avvicina il più possibile alla finalità e alla portata di essa.

19.2. Il presente contratto costituisce l’accordo integrale tra le parti e sostituisce qualsiasi altro accordo precedentemente stipulato, tacito o esplicito, verbale o scritto tra le parti.

 

Articolo 20: Legge applicabile e foro competente

20.1 Il presente contratto è regolato dalla legge Italiana. Eventuali controversie, se la procedura di conciliazione non dovesse dirimere il conflitto, devono essere composte innanzi al foro competente della circoscrizione giudiziaria di Milano.

Articolo 21: Clausole vessatorie

21.1 Le condizioni generali di contratto predisposte da uno dei contraenti sono efficaci nei confronti dell’altro se al momento della conclusione del contratto questi le ha conosciute o avrebbe dovuto conoscerle usando l’ordinaria diligenza; così recita l’articolo 1341.

21.2 Ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 1341 e 1342 Cod. Civ., il Committente, dopo averne presa attenta e specifica conoscenza e visione, approva e ed accetta espressamente le seguenti clausole:
1) Descrizione e caratteristiche dei servizi

2)Durata

3)Prezzo

4)Esecuzione delle prestazioni
5)Responsabilità

15)Modifiche
6)Risoluzione del contratto
16) Clausola risolutiva espressa
20) Procedure di conciliazione e Foro competente

 

11.1Riservatezza e dati personali

I dati personali forniti dal Committente al Prestatore d’Opera sono tutelati dall’art.13 del D.l.g.s. n.196/2003 e successive modificazioni ed integrazioni, Codice in materia di protezione dei dati personali.
Art. 11.2 Il Cliente dà il proprio consenso all’utilizzo dei propri dati personali ai fini dell’esecuzione del presente contratto anche in relazione alle attività di terzi indispensabili all’espletamento ed all’accertamento delle obbligazioni.
Art. 11.3 Il titolare del trattamento dei dati, ai sensi della legge n. 196/2003, è la Società Madzuli;
Art. 11.4 Il conferimento di tutti i dati inerenti al presente contratto è strettamente collegato all’esecuzione del rapporto per cui l’eventuale mancato consenso porterà all’impossibilità di esecuzione del rapporto contrattuale.
Art. 11.5. Il Prestatore d’Opera si impegna a non rivelare i dati personali trattati a persone non autorizzate né ad usarli a scopi diversi da quelli strettamente connessi alla esecuzione del presente contratto, fatti salvi gli obblighi di legge e gli eventuali ordini dell’autorità giudiziaria o altre Autorità autorizzate per legge.


Lavoriamo insieme! Contattaci

Madzuli Italia

Bastioni di Porta Nuova 21
20121 Milano
+39 02 8904 1210
buongiorno[at]madzuli.agency

P.IVA 10128860961

Madzuli Belgio

Schaliënhoevedreef 20 C
2800 Mechelen
+32 15 65 50 54
hallo[at]madzuli.agency

 

Madzuli Spagna

C/ Pallars 193
08005 Barcelona
+34 617 65 49 81
hola[at]madzuli.agency

Madzuli Portogallo

Av. Fontes Pereira de Melo 16,
1050-010 Lisboa
+351 912 267 383
ola[at]madzuli.agency