Si sente spesso parlare di strategia multicanale e di multicanalità in ambito del marketing, ma che cosa vuol dire esattamente? Leggendo questo articolo non solo scoprirai il significato delle due definizioni, ma capirai anche come attuare concretamente una strategia multicanale.

Immagine da Freepik.com

Un consumatore sempre più difficile da raggiungere

Il consumatore moderno, si sa, è cambiato rispetto al passato: oggi è consapevole, informato ed esigente ed ha a disposizione mille mezzi di comunicazione non solo per scoprire prodotti o servizi, ma anche per raccogliere infinite informazioni a riguardo e per dire la sua, sui social network, sui siti dedicati alle recensioni come Tripadvisor, lo stesso Google o TrustPilot, solo per citare gli esempi più famosi.

In questo contesto il processo di acquisto è diventato più lungo e complesso e più il bene o il servizio è di valore, più il consumatore tenderà a prendere il tempo necessario per informarsi, valutare il rapporto qualità/prezzo migliore, leggere le recensioni di altri utenti che hanno già effettuato l’acquisto… Per fare tutto ciò, spesso si servirà di dispositivi diversi in momenti diversi (cellulare, tablet, computer dell’ufficio, computer di casa…) ed è qui che entra in gioco l’importanza dell’approccio multicanale: è fondamentale per le aziende studiare attentamente i comportamenti dei loro clienti sia acquisiti che potenziali per accompagnare e sostenere le loro scelte durante tutto quello che viene definito il customer journey, inviando continui feedback positivi per orientarle verso i propri prodotti e servizi.

Per farlo in maniera efficace è necessario innanzitutto avere ben chiaro qual’è il proprio target di riferimento ed il messaggio che si vuole veicolare, studiare il comportamento del cliente o potenziale cliente medio e pensare ad una strategia efficace che lavori su più canali e che possa appunto seguire le persone in ogni fase del processo di acquisto. Ma non solo, in ogni fase è anche di fondamentale importanza scegliere il mezzo di comunicazione giusto.

Se stai pensando “Ma da dove inizio?”, continua a leggere e troverai dei consigli concreti su come fare:

Costruisci la tua identità online

Come avrai già intuito non solo leggendo questo articolo, il sito web da solo al giorno d’oggi non basta più, in quanto non acquisisce visibilità automaticamente. Ma procediamo per gradi: per fare una buona prima impressione, come nel mondo reale, la prima cosa da curare è l’aspetto. Assicurati quindi che il tuo sito garantisca una buona user experience: l’utente deve potervi interagire in modo semplice, individuando le informazioni che sta cercando nel minor tempo possibile, da qualsiasi browser o device. Per la stessa ragione, poi, curane i contenuti: pubblica contenuti di valore per l’utente ma che allo stesso tempo caratterizzino la tua azienda come esperta del settore ed utilizza immagini e testi accattivanti.

Lavora sulla tua visibilità…

Lo accennavamo prima: il sito da solo non basta e per aumentare la popolarità e la visibilità online della tua azienda è importante utilizzare tutte le strategie che l’online marketing mette a disposizione:

  • Posizionati nei primi risultati dei motori di ricerca con un lavoro sulla SEO. Se vuoi saperne di più, leggi questo articolo >
  • Fatti trovare dal tuo target di riferimento mentre naviga sul web attraverso la pubblicità online di Google, Facebook, Twitter e Linkedin.
  • Realizza azioni strategiche sui social media per aumentare la consapevolezza del marchio, identificare potenziali consumatori, generare contatti e costruire relazioni significative con i clienti.

…e segna il tuo goal!

All’interno di una strategia multicanale è importante creare un rapporto con i contatti ottenuti tramite il sito web, i social e la pubblicità online e costruire con loro un dialogo ed un legame basato sulla fiducia. Fai questo attraverso

  • L’email marketing, che ti permette di informare i tuoi utenti sulla tua attività e monitorare il loro interesse.
  • Il blog aziendale, che ti aiuta a rendere popolare l’azienda, la differenzia dalla concorrenza, aumenta la percentuale delle iscrizioni alle newsletter/registrazioni ed aiuta il posizionamento sui motori di ricerca.
  • I social network – ascolta sempre i tuoi consumatori e risolvi i loro problemi.

I numeri del multicanale

Secondo una statistica di Invesp, le aziende che hanno utilizzato nel 2017 una strategia multicanale sono, nel mondo, il 53%. Sempre secondo questa ricerca, le ragioni principali che impediscono di adottare una strategia di questo tipo sono la mancanza di tempo e risorse (23%), la mancanza della volontà di investire in questo tipo di approccio (23%) e nelle piattaforme necessarie (21%) e la mancanza della comprensione della sua importanza (21%).

Ricerca Invesp

Lavoriamo insieme! Contattaci